bagni privati

Vi avevo già parlato della grande potenzialità che per me ha la rete. Di cosa stia significando, nel mio piccolo, essere in rete.

Questo post è una quasi naturale conseguenza di quanto avevo detto e del progetto bagnidalmondo. Ma partiamo dall’inizio.

[quote]Il bagno è un ambiente intimo della nostra casa, quello in cui andiamo appena svegli e prima di dormire. Il luogo in cui a volte nascondiamo i nostri pensieri più nascosti, e prendiamo le decisioni più importanti. Il luogo in cui solo noi possiamo guardarci davanti allo specchio senza “trucco”. Ci avevate mai pensato a quanta importanza ha un luogo così “personale”? Non avete idea di quanto “parli” di noi.[/quote]

Sul blog c’è una pagina che vi invita alla partecipazione (Partecipa). Lì il mio invito è alla condivisione di informazioni, aneddoti, bagni fotografati durante i viaggi, ecc… Nelle mie intenzioni c’era (e c’è) anche la volontà di pubblicare foto e racconti di bagni normali. Bagni di tutti i giorni, i bagni che abbiamo in casa. Perché bagnidalmondo non vuole solo essere un portfolio di bagni da sogno, irraggiungibili per la maggior parte di noi. 

E allora, partiamo. Nel photoblog ho creato la gallery #ShareYourBathroom, in cui vi invito a condividere una parte di voi e della vostra casa. Anche solo un dettaglio che lo racconti. La scelta di una tenda, di un colore, di un asciugamani. Tutto può parlare della vostra vita. Una foto di un bagno in disordine dopo che tutta la famiglia si è fatta la doccia, lo scatto di un sapone profumato comprato durante un viaggio, ogni immagine sarà un racconto.

[quote]I bagni veri, quelli che vivono davvero nelle nostre case. E non vi preoccupate se non sono alla moda, se il mobile non è di design, se il wc non è sospeso e all’ultimo grido. Non ce ne frega niente.[/quote]

 

Come partecipare

Semplicissimo, basta inviare la foto del vostro bagno nel modo che preferite:

 Non dimenticatevi l’hashtag se condividete sui social: #ShareYourBathroom 

 

Dove finiscono le mie foto?

Le vostre foto verranno pubblicate nella gallery #ShareYourBathroom e su Pinterest, nella board dedicata.

Inizialmente la board era condivisa e tutti gli invitati potevano caricare in autonomia la propria foto. Purtroppo però ho visto che spesso venivano caricate foto che non c’entravano nulla e ho preferito chiudere la board. Le caricherò io direttamente 🙂

 

 

Mi raccomando:

– nessuno si aspetta foto da professionisti, però cercate di postare immagini messe a fuoco, sufficientemente luminose (aprite le finestre, accendete tutte le luci), e (spero sia scontato, ma visto l’ambiente lo specifico) senza volgarità o cose eccessivamente intime. Sappiate che qualsiasi cosa che non sia consona verrà eliminata da me senza preavviso.
– Un consiglio: cercate di scattare a circa 80 cm – 1 metro da terra, senza flash e con un cavalletto (o qualsiasi sostegno stabile). Le foto verranno meglio (e il vostro bagno sembrerà pure più figo). In casi estremi usate pure il flash… ma vi renderete conto che verranno meno naturali 🙂
– Aggiungete una breve descrizione, giusto qualche parola per spiegare il significato di ciò che avete condiviso. Share Your Bathroom… Share Your Life!

– Se possibile inviatemi foto orizzontali (non verticali), vengono visualizzate meglio nella gallery 😉

 

 

Ancora un momento

Permettetemi di ringraziare Matteo Piselli, che si è reso disponibile ad aiutarmi a condividere l’iniziativa, dopo avermi “conosciuta” su Twitter. Lui ha già portato avanti con successo simili iniziative digitali (partecipate anche voi, qui c’è anche il mio desktop:  #ShareYourDesktop – vi sfido a riconoscerlo!!) e mi ha illuminato il percorso con tantissime dritte, spinto da un’innata curiosità e dai sanissimi principi di Cowinning. A proposito, vi obbligo ad andare a conoscere questo superprogetto: www.cowinning.it

 

Pronti? Parto io

"Ed ecco il mio vecchio bagnetto" Simo di Bagnidalmondo.com ;-)

Ecco il mio fashionissimo bagnetto dell’appartamento in affitto in cui vivo (quindi ho la scusa: non l’ho scelto io!!). Un mobile dal design essenziale direi, con quel colorito giallino pallido che davvero è una chiccheria !! Le maniglie poi, che eleganza. Lo specchio che ogni mattina tenta di dirmi qualcosa (tipo “ti prego fai qualcosa prima di uscire”) e la lavatrice sui cui ho appoggiato i mitici cestini Ikea in cui c’è di tutto (soprattutto le cose che non trovo). Il bonsai? Eh, l’estremo tentativo di salvataggio della pianta, che non si è arresa al mio pollice grigiotopo e tenta la sopravvivenza in un ambiente caldo umido, almeno fino alla fine dell’inverno.

Sì è terribile lo so. Creo un blog come bagnidalmondo e poi com’è il mio bagno?? Eh, va beh. Nessuno è perfetto.

Ora tocca a voi amici… #ShareYourBathroom… Share Your Life !!

Vi aspetto  🙂