Collezione Progetto Inda Bathrooms

Chi mi segue sa che non ho potuto visitare il Salone quest’anno! Ho dovuto seguire tutto a distanza, nanetta neonata addosso, grazie alle colleghe del progetto WEBLOGsaloni, rosicando a manetta quando mi mandavano le foto scattate al Salone del Bagno e/o del Fuori Salone. Tra tutto quello che ho visto indirettamente ci sono delle cose che chiaramente mi hanno colpita o incuriosita più di altre… e allora ho rotto le scatole a tutte per fare in modo di saperne di più! Inda è una delle aziende che avrei sicuramente visitato per esempio!

[In copertina: collezione Progetto]

Avevo ricevuto una newsletter che anticipava il fatto che il loro stand avrebbe presentato un’app che permette di visualizzare uno dei loro prodotti nel proprio bagno, risolvendo secondo me uno dei più grandi problemi di quando si sceglie l’arredo bagno: la capacità di immaginare. Spessissimo – e noi “da questa parte della barricata” non ce ne rendiamo conto – un privato non riesce ad immaginare ciò che noi gli stiamo mostrando da catalogo nella propria casa. Noi siamo abituati a proporzioni, a considerare la componibilità o le infinite possibilità di personalizzazione di un mobile, a pensare ad uno stesso modello ma con moduli alternati, ecc… un privato no. Dunque permettere di vedere come potrebbe essere… potrebbe essere decisivo!

Curiosi di provare a vedere come sarebbe il vostro bagno?

 >> Scarica PLAY INDA 

.

Non è stato però solo questo a incuriosirmi… ma a questo punto chiedo aiuto direttamente alle altre blogger, che sono state “i miei occhi” in fiera! Mi sono fatta mandare un po’ di foto e ho fatto ad ognuna la stessa domanda:

[quote]Se dovessi riassumere in un’immagine e una parola l’esperienza allo stand Inda cosa mi diresti?[/quote]

 

1 | Versatilità – Simona Elle

Simona è rimasta stupita dalla capacità di Inda di interpretare diversi stili d’arredo bagno e mi scrive di essere rimasta colpita dal mood Nordico: “Mi ha colpito perchè  l’insieme, grazie agli elementi in legno, risulta molto caldo e confortevole nella sua semplicità.”

 

 

2 | Innovazione – Home Refresh

Laura riassume così la sua visita: “dettagli ricercati per venire incontro a qualunque esigenza di stile: da quello nordico a quello classico, di Inda mi ha colpita l’attenzione per ogni particolare, che garantisce un ambiente bagno dal gusto unico. L’azienda stupisce anche grazie alla nuova app che permette a chiunque di immaginare l’aspetto del proprio bagno futuro! Inda in una parola sola? Innovazione.

 

3 | Sartorialità – Design Outfit

Nora, data la sua passione per tutto ciò che è in grado di “vestire la casa” in modo unico e personalizzato, è rimasta piacevolmente stupita dalla capacità delle soluzioni Inda di dare uno stile originale alla stanza da bagno. Mi piace la parola che ha scelto per riassumere le proposte dell’azienda: sartorialità! Mi ricorda la maestria di un sarto di cucire addosso a chiunque un abito perfetto.

 

 .

4 | Interattività – Italianbark

“The pink dog” – ossia Elisabetta – si è divertita un sacco allo stand Inda sia grazie alla possibilità di provare l’App Play Inda, sia grazie al “giochino” che invitava i visitatori a farsi un selfie che veniva poi proiettato “live”. Mi sa che l’avrei fatto anche io – sicuro. Interessante dunque il modo in cui l’azienda ha saputo proporre un’esperienza differente in fiera, al di là delle proposte di design!

 

5 | A ognuno il suo mood – meet your MOOD

“Per noi la progettazione parte sempre dal MOOD e quando ci siamo accorte che anche per INDA il MOOD è così importante ci siamo quasi emozionate! 4 bagni per 4 MOOD, 4 bagni per quattro persone diverse, ognuna con le sue caratteristiche…uno più interessante dell’altro!♥”

-_

6 |  Personalizzazione – Maisonlab

Elisabetta mi scrive: “alta personalizzazione che può essere studiata comodamente da casa grazie alla realtà aumentata della loro App”! Bellissimo il dettaglio che mi manda, che dimostra l’attenzione ad ogni piccolo dettaglio (sia di Inda che di Elisabetta!!)

 

7 | P – A casa di Ro

“Il mood nordico di Inda mi rispecchia totalmente. Gli elementi in legno scuro rendono il bagno personale e accogliente, le forme e i materiali moderno e funzionale. Cosa volere di più da una stanza a cui chiediamo relax e facilità nella pulizia?! La risposta Inda sembra avermi letto nel pensiero.” – Rossella

.

INDA | Storify

Siete curiosi di vedere cos’hanno combinato “live” le ragazze??

Abbiamo creato un social-riassunto con Storify 😀

BASTA CLICCARE QUI ♦