english version below

Ok, io ho deciso.

Semmai dovessi andare a Capri (sì, lo so, sono nata a Napoli e non sono mai stata a Capri, #sciaguraame) vorrei andare in questo boutique hotel fa-vo-lo-so.

Beccato su Designlover.it, questo hotel di design si trova nel (a quanto pare) bellissimo borgo di Anacapri, ed è stato ricavato dove una volta sorgeva il convento della chiesa di San Michele. La ristrutturazione è stata affidata all’architetto (giovanissimo!) Giuliano Andrea dell’Uva di ZetaStudio, che ha conservato la struttura originale valorizzandone le caratteristiche.

I colori dell’ambiente mi fanno impazzire, in particolare il bianco della calce utilizzata per trattare i muri in pietra (seguendo la tradizionale tecnica di Capri), in contrasto con il giallo limone utilizzato invece per diversi elementi d’arredo. In alcuni punti si riescono ad intravedere i colori originari delle murature e gli affreschi neopompeiani recuperati.

Ma chiaramente il motivo per cui ve ne parlo è la particolarità delle sale da bagno delle due suite.

 

Capri suite boutique hotel

Nella Yellow room la doccia è ricavata in una nicchia irregolare, ed è rivestita su un lato in muratura e sull’altro in vetrotessuto: un telo di lino blu dipinto a mano inserito tra due lastre di vetro (idea dell’azienda storica Livio de Simone di cui lo stesso architetto dell’Uva segue la direzione artistica della linea d’arredamento). La consolle con lavabo d’appoggio è posizionata davanti alla finestra, con chissà che vista spettacolare…

La Blue room invece, ricavata nell’antica loggia del chiostro, ha una vasca che pare quasi essersi formata naturalmente nei muri (in realtà è una modernissima vasca da bagno con cromoterapia) e una zona doccia con tutt’altri colori. Di fianco alla vasca vedete una piastra nera e un cubo… è un caminetto 🙂

 

Capri suite boutique hotel

 

La doccia doppia – immensa – è rivestita in resina grigio scuro e ha due soffioni e nessuna chiusura. Particolarissime le piastrelle, in netto contrasto con i lavabi freestanding in marmo dal design spigoloso.

Capri suite boutique hotel

Mi fa morire il dettaglio del tavolo da cucina usato come consolle d’appoggio in bagno.

 

 

The white lime bathrooms of the “Capri Suite”

 

I was born in Naples and I’ve never been to Capri (shame on me!) but if I could, I would definitely go in this fantastic boutique hotel.

Found on Designlover.it,  it is part of the ancient S.Michele’s Convent built in the XVII century and is located in the centre of Anacapri (above Capri). It offers 2 suites with hotel services.

The renovation has been guided by architect Giuliano Andrea dell’Uva (Zeta Studio), who tried to preserv the original structure and to value its features.

I do love the colours used for the interiors: the pure white of lime used to treat the walls (according to an ancient technique from Capri) and the lemon yellow used for many interior accessories and forniture.

But it’s because of its bathrooms that I’m telling you about this wonderful maison de charme.

 

Capri suite boutique hotel

In the Yellow Room the big shower has been obtained from an irregular recess and has been covered with white lime on one side and a “textile-glass” on the other: a blue linen cloth inserted among two glass panels (the idea is by Livio de Simone company). A console with the washbasin is standing in front of the window, we can only imagine the spectacular view…

 

The Blue Room instead has been realized in the “loggia” of the old courtyard. The bathtub with chromoterapy is in front of the bed, near a fireplace, and seems to be part of the walls.

Capri suite boutique hotel

 

The inside bathroom has a double (giant) open shower with a shower tray covered with grey resin and two shower heads.

The typical tiles contrast the modern design of the two freestanding marble sinks but are perfect with the vintage kitchen table used as a console. I find it so cool!

capri-suite-zetastudio13

 

 

Photo credits: Capri Suite | Design Zeta Studio | Found on Designlover.it