Capita spesso che mi chiedano come fare a risolvere un problema apparentemente insormontabile: arredare un bagno piccolo. Come fosse una cosa non comune, come se servisse il trucco di un illusionista.

Ma in fondo oggi chi è che ha un bagno grande? Gli appartamenti ormai hanno seconde camere con le dimensioni di quelli che una volta erano i bagni. Dunque, ormai di soluzioni e idee per progettare un bagno di piccole dimensioni ce ne sono per tutte le tasche.

 

Bagni piccoli: vincolo progettuale o sfida creativa?

Una collega blogger di Home Style Blogs, Rossella, mi ha invitata a parlarne sul suo blog e a quel punto mi sono sbizzarrita. Mi sono accomodata in casa sua, a casa di Ro, e ho iniziato a dirle tutto ciò che mi veniva in mente, facendomi aiutare da alcune immagini pescate su Pinterest.

“Vincolo progettuale o sfida creativa“. L’ho intitolato così il post, proprio per far capire come la penso.  Perché un bagno piccolo non sempre è uno svantaggio, anzi. Spesso è una vera e propria sfida che mette alla prova la creatività e l’inventiva del progettista. Per non parlare di quanto a volte un bagno grande non risulti invece anonimo e dispersivo.

IL GUEST POST

 >>> [continua a leggere in casa di Rossella] <<<

 

arredare un bagno piccolo idee e consigli

Nel post originale sono riportate tutte le fonti del collage

 

Un bagno di 1 metro quadrato

La foto in copertina invece è una piccola provocazione per dimostrarvi che per fortuna (quasi) niente è impossibile.

Si tratta di un mini bagno di 1 metro x 1 metro progettato dall’architetto Marcello Scano (Interior Studio Design) e realizzato in collaborazione con Fabrizio Filigheddu di Progetto Casa, che ha fornito i materiali.

Pensateci bene: 1 mt x 1 mt! Praticamente un bagno in cui puoi solo girare su te stesso. Eppure c’è tutto. Doccia, wc, lavabo e specchiera (artigianale, incassata nella parete). Spettacolare anche il piatto doccia ricavato in pendenza sul pavimento e rivestito in bianco e blu cobalto in continuità con il resto del bagno.

Geniale no? 😉 In effetti non so se è un mini bagno o una cabina doccia con wc e mini lavabo.

 

Ps: Fabrizio è un bravissimo domoscenografo sardo (ossia home stager per chi non lo sapesse) già protagonista di un altro post moooolto particolare (Un pizzico di fantasia e il bagno dei bambini diventa un acquario!). Questo è il suo sito.