Urbanauts Wien

Ormai lo sanno anche i muri che io non amo il box doccia classico. Preferisco di gran lunga la tenda doccia (vi ho già fatto una testa tanta sui vantaggi delle tende doccia) ma non si può creare un’ambientazione elegante per una tenda utilizzando un semplice piatto doccia. Sarebbe un po’ come mangiare il caviale nei piatti di plastica 🙂

In attesa di comprare e arredare la casa dei miei sogni (che secondo me non esiste, almeno su questo pianeta) metto via ispirazioni e idee nel raccoglitore del mio cervello, che ormai è strutturato tipo Pinterest. E oggi vi apro la board “doccia a filo pavimento”!

Spero che tutti questi spunti un giorno mi servano davvero O_o Per darvi un’idea mi piacerebbe avere una doccia come quella nella foto qui sopra… per ora i miei due bagni – insieme – credo siano più piccoli #macelafarò.

[foto in evidenza]

Doccia a filo pavimento: i vantaggi

 

Ok, mi aiutate ad elencare tutti i vantaggi di una doccia senza piatto doccia?  A me sono venuti in mente questi:

  • A parità di dimensioni, realizzare una doccia a filo pavimento costa meno. In effetti se volessimo ad esempio una doccia 140 x 80, o 160 x 80 (se dobbiamo sognare FAMOLO in grande) acquistare un piatto di quelle dimensioni non comporta una spesa da poco. Mentre per la doccia a filo dobbiamo acquistare solo la canalina di scarico (vi spiego dopo cos’è).
  • Non ci sono misure standard da rispettare: siii! Niente vincoli, la doccia può avere qualsiasi dimensione! Libertà!
  • Non vi sono limiti di forma: la zona doccia può assumere una sagoma qualsiasi e può essere ricavata ovunque, scarichi permettendo. Non so, volete una doccia a forma di fiore? Se pò fa’.
  • Continuità estetica. E che vuol dire? Significa che la doccia non è più una zona a sé ma può avere lo stesso rivestimento del resto del bagno. Cosa che contribuisce ad ampliare notevolmente lo spazio. Oltre ad essere più fico, diciamolo.

 

Limiti / Svantaggi

Per par condicio tocca menzionare anche questi 🙂

  • Potenzialmente una doccia a filo pavimento non ha particolari svantaggi, fatta eccezione per il fatto che va progettata in fase di costruzione o ristrutturazione dell’abitazione, perché non è (quasi mai) possibile crearla in bagni già finiti.
  • Potreste non amare il fatto di poggiare i piedi direttamente sul pavimento.
  • Credo sia superfluo sottolineare che la zona doccia deve essere perfettamente isolata per evitare infiltrazioni d’acqua.

Doccia su misura a filo pavimento

 Via | Via 

 

Come creare una doccia a filo pavimento

 

Promemoria per la casa dei miei sogni: cercare una casa con (almeno) un bagno grande Q.B. per farci stare una grande doccia.

Come vi dicevo prima per creare una doccia a filo pavimento è  necessario prevedere una canalina di scarico.

Una canalina di scarico non è altro che un elemento che sostituisce lo scarico classico di un box doccia facendo defluire l’acqua attraverso una o più fessure. Generalmente è realizzata in acciaio inox.

canalina di scarico design

Canaline di scarico di design per la doccia a filo pavimento

I modelli in commercio posso essere differenti per lunghezza e decoro della griglia. Dalla semplice griglia d’acciaio forata alla finitura vetro bianco o nero (in foto – bellissima!) alla griglia piastrellabile (la mia preferita). Nel sito di Stilebagno ad esempio ne trovate una marea e potete facilmente acquistarle online!

L’importante è che:

    1. Abbia un sifone orientabile (in modo da essere adattabile)
    2. Abbia un filtro per bloccare e raccogliere capelli o altri piccoli oggetti che possono cadere accidentalmente (io puntualmente in doccia perdo i gancetti degli orecchini)
    3. Sia ispezionabile e lavabile (la griglia superiore deve essere facilmente apribile)

 

canalina di scarico design

Dettagli tecnici delle canaline di scarico: sifone orientabile e scarico 50 mm

 

Dettagli tecnici: come installare la canalina di scarico

Per quanto riguarda l’installazione, al di là di suggerirvi di affidarvi ad un tecnico competente, tenete presente che la canalina è dotata di piedini regolabili per il perfetto allineamento a terra prima della gettata del massetto (sul quale verrà poi posato il rivestimento finale)

Ai bordi della canalina c’è poi una linguetta in acciaio inox per l’allineamento con le piastrelle (o altro tipo di rivestimento).

 

installazione canalina di scarico per la doccia

Dettagli per l’installazione di una canalina di scarico

 

Per il resto su questo punto sto ancora approfondendo e vi chiedo aiuto. Quali sono le caratteristiche (tecniche) che dovrebbe avere indispensabilmente la canalina di scarico?

Avete avuto esperienze dirette e magari avete segnalazioni o suggerimenti?

Sono tutta orecchie! Anzi, occhi 🙂

[Si ringrazia per le foto: Stilebagno | Arredo bagno online]