Credo nel blogging. Sempre di più.

Credo nella possibilità di liberare le emozioni e i pensieri.
Scrivendo, condivido con te che stai dall’altra parte una parte di me. Partecipi alla mia vita.

Credo nella condivisione delle conoscenze e delle informazioni, e anche degli errori.

La parola dividere implica la riduzione di un quantitativo iniziale. Ma se divido con te, se condividiamo qualcosa, la conoscenza non diminuisce, ma aumenta.
Io so una cosa, e la condivido. Tu sai una cosa, e la condividi.
Ora sappiamo entrambi due cose. Ricchezza 2.0.

 

Quanti pensieri ci dividono?

Credo nel potere enorme della rete di annullare le distanze e avvicinare le persone. Secondo Wikipedia “Col termine rete si intende comunemente una serie di componenti, sistemi o entità interconnessi tra di loro”.

È il concetto stesso di distanza che cambia. Non si misura più in chilometri, ma in pensieri. Quanti pensieri ci dividono?

Hai amici vicini che non vedi mai e amici lontani che senti ogni giorno. Ti ritrovi nuovi amici virtuali che tifano per te più di quelli che chiami “amici” reali. Quindi ora, chi sono i tuoi veri amici?

Credo negli amori a distanza e nelle amicizie a distanza, perché se sono i km a dividervi allora non stareste bene neppure “vicini”.

L’importante è sentirsi vicini, non tanto esserlo fisicamente, né tantomeno esserlo spesso. Ci sono amici che vedi raramente, eppure ogni volta li senti più vicini.

Credo nella libera circolazione delle idee e delle persone. Credo nell’opportunità di imparare osservando ciò che fanno gli altri, in rete.

Credo nella possibilità che ti offre la rete di conoscere chi può davvero esserti vicino. Vicino di idee, vicino di pensieri. Puoi scegliere le amicizie (o potenziali tali) partendo dalle cose che avete in comune. Puoi scegliere di ascoltare, leggere, seguire solo chi dice cose per te interessanti.

 

La parola POTERE ha in sè la parola RETE. Sarà un caso?

 

“[…]credo nella bellezza delle parole, nella musicalità delle frasi e nel potere della punteggiatura, che può cambiare in un attimo il senso delle cose.

 

Immagine1 | Immagine2